Breath Test

TEST SPECIFICI PER 
L'INTOLLERANZA AL LATTOSIO A PALERMO

Qualora si sospetti un'intolleranza al lattosio, questa può essere facilmente smascherata dal cosiddetto test del respiro o breath test, disponibile presso il laboratorio diagnostico di Palermo. Tramite questo esame si valuta la concentrazione di idrogeno nell'aria espirata dopo un carico di lattosio. Dal momento che la fermentazione dello zucchero indigerito produce idrogeno che viene prontamente riassorbito dalle pareti intestinali ed eliminato con la respirazione, in caso di intolleranza al lattosio si osserva un picco di concentrazione di idrogeno nell'aria espirata.
Richiedi le tue analisi

Sintomi e cure

I sintomi di un’intolleranza al lattosio, che possono indurre a richiedere il breath test a Palermo, comprendono digestione lenta e difficoltosa, senso di peso e gonfiore gastrico, meteorismo, dolori addominali, diarrea. L’intolleranza al lattosio è dose-dipendente, perciò i sintomi potrebbero non manifestarsi se latte o derivati vengono ingeriti in quantità insufficienti per infastidire l’organismo. Il primo approccio è quello di consumare latte e latticini in piccole quantità, per poi aumentarle progressivamente in modo da stimolare la produzione di lattasi.

Per consentire l'utilizzo di latte anche a tutti coloro che soffrono di intolleranze nei suoi confronti, in commercio sono presenti latti delattosati in cui il lattosio si trova, per la maggior parte (70-75%), già scisso in glucosio e galattosio. In alternativa, ci si può "accontentare" del latte di soia o di quello ricavato dal riso. Anche lo yogurt, grazie alla fermentazione del lattosio operata dai fermenti che contiene, è generalmente ben tollerato. Infine, chi soffre di intolleranza al lattosio può beneficiare del consumo di alimenti probiotici (yogurt "speciali" o particolari fermenti lattici liofilizzati).
Share by: